Crea sito

Cultgallery: I compositori e le colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema

Il 1992 vide l’uscita di numerose pellicole importanti, da Dracula di Coppola a Basic Instinct, passando per il secondo episodio del Batman di Burton e per Porco Rosso di Miyazaki , eppure un solo tema resiste inossidabile ancora oggi al passar del tempo, quello del film L’ultimo dei Mohicani. Caratterizato da un riff di violino che procede coraggioso lungo un’epico svolgersi musicale, il brano, intitolato Promentory, è stato composto dal sudafricano Trevor Jones, già autore della colonna sonora di Labyrinth, cantata da David Bowie.

Da una storia d’amore epica ed avventurosa, passiamo ad un’altra più intima, torbida e sensuale, tutta imperniata su un unico strumento musicale: il pianoforte. La pellicola è Lezioni di piano,  diretto da Jane Campion nel 1993, interpretato da Holly Hunter e Harvey Keitel, e la colonna sonora che lo contraddistingue è quella composta da Michael Nyman, pianista inglese che riscosse grande successo proprio grazie ai brani per pianoforte realizzati per il film. Tra tutti, vi proponiamo il tema principale, una cascata di note dal titolo The heart asks pleasure first.

Thomas Newman è un compositore statunitense 12 volte candidato all’Oscar per la miglior colonna sonora. Sebbene da noi sia quasi sconosciuto ai più, Newman ha firmato diversi pezzi memorabili, tra cui le colonne sonore di Cercasi Susan disperatamentePomodori verdi fritti alla fermata del trenoScent of a Woman (remake americano dell’italiano Profumo di donna), Vi presento Joe BlackLemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi e della serie tv Six Feet Under. Il brano che lo ha reso celebre in tutto il mondo è sicuramente Any other name, contenuto nella soundtrack di American Beauty,  per la quale vinse un Grammy Award.

Colazione da Tiffany, La pantera rosa, Peter Gunn e lo scandaloso (ai tempi) Uccelli di rovo, sono solo alcuni dei successi firmati da Enrico Nicola Mancini, in arte Henry Mancini, compositore americano dalle chiare origini italiane. Figlio di immigrati abruzzesi, Mancini fu pianista ed arrangiatore per la band del grande Glenn Miller, prima di approdare alle colonne sonore cinematografiche. Del suo vasto repertorio vi proponiamo il brano che gli valse l’Oscar, Moon River, successivamente interpretato in Colazione da Tiffany da una dolcissima Audrey Hepburn.