Crea sito

Cultgallery: I compositori e le colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema

Ancora un film diretto da Ridley Scott, questa volta musicato dal compositore tedesco Hans Zimmer (Rain Man – L’uomo della pioggia, Thelma & Louise, Il cavaliere oscuro) in collaborazione con la cantante dei Dead can dance, Lisa Gerrard. La pellicola in questione è Il gladiatore, interpretato da Russell Crowe e Joaquin Phoenix, la cui colonna sonora ha ottenuto un grande successo di pubblico, anche grazie alle numerose inclusioni negli spot commerciali. I brani della soundtrack sono caratterizzati da un tono epico e solenne, sottolineato dalla bellissima voce della Gerrard; di seguito proponiamo il tema dominante Now we are free.

Altro italiano nella nostra cultgallery, Nicola Piovani, compositore e direttore d’orchestra italiano, ha legato il suo nome alla colonna sonora del film La vita è bella diretto da Roberto Benigni nel 1997 e per la quale vinse un Oscar. Il brano omonimo e tema principale della pellicola è stato successivamente portato al successo dalla cantante israeliana Noa con il titolo Beautiful That Way.

Max Steiner, compositore austriaco ed autore di colonne sonore, fu introdotto nell’ambiente musicale fin da bambino. Battezzato da Richard Strauss, studiò pianoforte sotto la guida di Johannes Brahms e Gustav Mahler. Quando si trasferì a New York, all’inizio della prima guerra mondiale, aveva in tasca solo pochi dollari. Al giorno d’oggi è considerato uno dei maggiori compositori moderni e alcuni suoi temi sono ormai divenuti un cult, tra tutti citiamo: King Kong (1933), Via col vento (1939) e Scandalo al sole (1959).

Una menzione speciale va a Grease, The Rocky Horror Picture Show e tutti i musical che abbiamo scelto di non approfondire perchè non strettamente attinenti, ma ai quali dedicheremo presto ampio spazio.