Crea sito

Come and rock me, Amadeus

Amadeus film cinema Mozart Tom Hulce cult F. Murray Abraham cult stories classical music opera cultstories.altervista.org

Tom Hulce interpreta l’eclettico Mozart nel film Amadeus, di Miloš Forman (1984).

Bambino prodigio, genio eclettico, ribelle e trasgressivo, Mozart è di sicuro il compositore di musica classica che più di ogni altro ha solleticato l’immaginario collettivo, ispirando film e composizioni. Joannes Chrysostomus Wolfgangus Theophilus MozartWolferl per la sua famiglia, ebbe una vita breve ma intensa, piena di aneddoti, reali e presunti tali.

Young Amadeus Mozart playing piano cult classical music composer cult stories facts aneddoti morte death cultstories.altervista.org

Un giovane Mozart ritratto mentre suona il piano.

Già dal suo primo approccio con il clavicembalo all’età di tre anni, il giovane Mozart dimostrò un talento tale da far gridare il padre al miracolo; il piccolo infatti imparò a suonare ancor prima di imparare a leggere e scrivere, nonostante il suo terrore per il suono della tromba. Nel 1762, all’età di soli 6 anni, fu invitato a suonare alla corte del principe elettore di Bavaria, Massimiliano III, ed alla corte imperiale di Maria Teresa d’Austria a Vienna dove, dopo aver terminato la sua esibizione, passò il resto del tempo a far la corte ad una bambina poco più grande di lui, arrivando perfino a chiederla in moglie. Quella bambina era la figlia dell’imperatrice: Maria Antonia Giuseppa Giovanna d’Asburgo-Lorena; la futura regina di Francia, Maria Antonietta, la cui triste storia è stata oggetto di numerose interpretazioni letterarie, cinematografiche e fumettistiche, una fra tutte quella dell’intramontabile manga Lady Oscar.

Mozart era famoso, oltre che per le sue composizioni, soprattutto per la sua capacità di ascoltare e mnemonizzare i brani, come dimostrò in occasione della sua visita a Roma nel 1770, quando ebbe modo di assistere all’esecuzione del Miserere di Gregorio Allegri. una composizione così famosa ed apprezzata, soprattutto per la sua difficoltà di interpretazione, da poter essere eseguita solo durante le celebrazioni pasquali e solo a candele spente. La Schola Cantorum Pontificia, infatti, ne custodiva gelosamente la proprietà intellettuale imponendo ai suoi musicisti di suonarla interamente a memoria e vietando severamente la copia dello spartito originale, pena la scomunica. Una delle cultstories che lo riguardano narra che a Wolferl bastò ascoltarla una volta sola per riuscire a trascriverla tutta, comprese le nove parti vocali del finale. Aveva solo 14 anni.

F. Murray Abraham Antonio Salieri Amadeus cult movie Miloš Forman compositore italiano musica classica cult stories cultstories.altervista.org

F. Murray Abraham nei panni del compositore italiano Antonio Salieri.

La vita di Mozart è stata piena di successi, follie, donne, genialità ed un portafoglio perennemente al verde; il musicista era una vera rockstar del suo tempo, così come lo dipinge Miloš Forman nella pellicola Amadeus, girata nel 1984 ed interpretata da Tom HulceF. Murray Abraham, che ripropone la più affascinante e misteriosa delle cultstories legate al compositore di Salisburgo, quella riguardante la sua morte. Secondo questa popolare versione, diffusasi dopo la scomparsa di Mozart e rafforzata dallo scrittore russo Aleksandr Sergeevic Puškin, il quale ne trasse un breve dramma in versi, fu il compositore italiano Antonio Salieri l’artefice della sua morte, architettata con estrema accuratezza e mossa da un’irrefrenabile invidia. La leggenda vuole che Salieri, ormai anziano e privo di lucidità, andasse raccontando in giro di come avesse lentamente avvelenato Mozart, il quale nel frattempo lavorava ad una maestosa composizione, il Requiem, che egli stesso gli aveva commissionato e che gli avrebbe poi sottratto, spacciandola per sua. Il piano sarebbe però parzialmente fallito, dal momento che Mozart non completò mai l’opera. Ovviamente nessuno credette a quelli che sembravano solo i vaneggiamenti di un folle.

La verità sembra però essere totalmente diversa: secondo alcuni ricercatori la morte del compositore austriaco si dovrebbe ad almeno 118 cause diverse, tra le quali una persistente febbre reumatica, insufficienza renale ed un’infezione da streptococco.

(M.G)

Curiosità:

  • Il titolo del nostro articolo è un omaggio ad un singolo del cantante austriaco Falco, inserito nella colonna sonora del film di Forman.
  • Tra le varie interpretazioni e parodie della rivalità tra Salieri e Mozart, vi proponiamo quella della più famosa famiglia americana animata, I Simpsons:

scritto da:

M. Gatti

Autodidatta affamato di novità. Fondatore di Cult Stories.

Altri articoli di questo autore →

Scrivi all'autore: M. Gatti