Crea sito

Il primato “religioso” dei Beach Boys

thebeachboys

i Beach Boys

Sono stati molto di più che i “rivali” americani dei Beatles, tant’è vero che i Fab Four in più occasioni si dissero loro grandi fans dichiarando di aver risentito molto dell’influenza della band californiana (sebbene li abbiano poi surclassati in quanto a popolarità). Tuttavia i Beach Boys conservano un primato mai uguagliato: incarnano, come nessun’altra band dell’epoca, l’icona dei giovani americani degli anni ’60 e lo stereotipo della California perennemente assolata, ricca di spiagge popolate da belle donne in bikini e da surfisti abbronzati che praticano il loro sport preferito. Surfin’ USA è forse più conosciuta di Brian Wilson e soci, non c’è generazione che non l’abbia canticchiata almeno una volta, andando con la mente alle atmosfere spensierate caratterizzate da un clima disteso ed impregnato di fiducia verso il futuro.

The Beach Boys - Pet Sounds

La copertina dell’album “Pet Sounds”

La storia del rock consacra  Pet Sound come il capolavoro assoluto del gruppo. L’album, inciso nel 1966, contiene pietre miliari come Woldn’t it be nice e God only knows. Quest’ultima canzone è la preferita di sir Paul McCartney, che ha ammesso di aver realizzato con i compagni l’album Sgt. Pepper’s proprio sotto l’ impulso ricevuto da quest’album. Il brano è stato ‘coverizzato’ da musicisti come David Bowie, Elton John e Michael Stipe. Tuttavia, God only knows è passata alla storia per un altro motivo: è la prima canzone a contenere nel titolo la parola “Dio”. Di religioso in realtà non ha proprio nulla, di fatto è una struggente dichiarazione d’amore. L’Onnipotente è stato scomodato per far capire all’amata quant’è profondo l’affetto che la lega al protagonista: “God only knows what I’d be without you” (solo Dio sa cosa sarei senza di te). Sebbene cominci con un controsenso (“forse non ti amerò per sempre, ma finché avrai stelle sopra di te non hai bisogno di dubitarlo”) è tuttora considerata, a quasi 50 anni dalla sua pubblicazione, una delle più belle canzoni d’amore.

(A.C.)

beachboysreunion

I Beach Boys oggi

Beach Boys – God only knows

 

 

scritto da:

Annachiara Chezzi

Laureata in Scienze della Comunicazione e specializzata in Gestione delle Attività Turistiche e Culturali, è creatrice ed articolista di Cult Stories. La sua innata curiosità la spinge a non accontentarsi di nuotare in superficie e a voler approfondire gli argomenti che tratta.

Altri articoli di questo autore →

Scrivi all'autore: Annachiara Chezzi