Crea sito

Sweet dreams: i dolci sogni degli Eurythmics

Eurythmics David Stewart Annie Lennox cult british synth pop duo music musica cultstories.altervista.org

Gli Eurythmics, David A. Stewart ed Annie Lennox, in una foto di David Montgomery

Alcuni di loro vogliono usarti, altri vogliono essere usati, alcuni vogliono abusare di te, altri vogliono essere abusati.

E’ questa la definizione dei desideri più intimi degli uomini, secondo la più famosa canzone degli Eurythmics, Sweet dreams (Are made of this), [ i ] Dolci sogni (Sono fatti di questo). Composta nel 1983 dal duo britannico formato da Annie Lennox e David A. Stewart, il brano divenne subito una hit mondiale, grazie ad un inconfondibile riff ed alla voce della Lennox, potente e seducente.

Eurythmics by Gered Mankowitz cult band musica music electro pop new wave cultstories.atervista.org

Gli Eurythmics fotografati da Gered Mankowitz

Già membri della band britannica The tourists e coppia perennemente in burrasca, i due avevano scritto solo una manciata di canzoni; quando però la loro relazione giunse al termine ed il gruppo si sciolse, le cose cambiarono: Lennox e Stewart decisero di continuare comunque a lavorare insieme e formarono gli Eurythmics, una band synth pop. Nonostante il duro lavoro, i risultati tardavano ad arrivare e gettarono i due nello sconforto, in particolare Annie, che secondo le dicerie era spesso preda di attacchi depressivi. La cantante stessa ricorda così quei giorni: ‘..avevamo avuto un brutto litigio ed io pensavo che fossimo davvero arrivati alla fine della nostra strada, lo credevo davvero. Cercavamo di scrivere, io ero proprio penosa. Lui era più ‘ Voglio farlo comunque ‘. Un giorno in sala di registrazione, dopo le ennesime, estenuanti, vane ore di prova, Dave cominciò a suonare pigramente il basso, riproducendo per errore al contrario una traccia appena registrata ‘. Dal basso passò al sintetizzatore o forse, secondo alcuni, fu la Lennox ad accompagnarlo alla tastiera, fatto sta che improvvisamente si ritrovarono tra le mani un riff semplice, ma dalle enormi potenzialità. Il più era fatto, ora bisognava solo scrivere la canzone e trovare un finanziamento. Più facile a dirsi che a farsi, se la parte strumentale del brano fu elaborata in poco tempo, ai due ci volle parecchio per trovare qualcuno disposto ad investire su un gruppo anonimo; abbastanza da far profilare all’orizzonte una nuova depressione per Annie.

Eurythmics, Dave Stewart & Annie Lennox cult group music musica cultstories.altervista.org

Quando le cose sembrarono essersi arenate, finalmente una banca decise di concedere loro un prestito; una misera somma, ma sufficiente per poter comprare dei nuovi strumenti e registrare un disco. La cantante, guardando distrattamente la ricevuta bancaria tra le sue mani e riflettendo tra sè, osservò laconicamente: ‘ I desideri, i dolci sogni, sono fatti di questo ‘, e aggiunse, ‘ alcuni di loro vogliono usarti ‘. In un attimo entrambi capirono di essere sulla strada giusta per il testo e si dedicarono al suo completamento. Stewart suggerì di aggiungere anche un messaggio positivo, un cambio di tonalità ed un ritornello che alleggerissero il tutto, quel ‘ Hold your head up, moving on ‘ che incita ad affrontare i problemi a testa alta e a prendere in mano le redini della propria vita. La voce della Lennox fece il resto. Il brano divenne una hit mondiale ed uno degli emblemi della musica elettronica di quel periodo, grazie anche al video che presentava una Lennox dai tratti fortemente androgini, una novità per quel periodo.

(M.G)

Curiosità: nel video del brano è presente anche una mucca, fortemente voluta da Stewart, grande appassionato del surrealismo e fan di Dalí e Buñuel.

Eurythmics – Sweet Dreams (Are Made Of This):

scritto da:

M. Gatti

Autodidatta affamato di novità. Fondatore di Cult Stories.

Altri articoli di questo autore →

Scrivi all'autore: M. Gatti